Accesskeys

Comunicato stampa

La Banca Cler mantiene il trend positivo (Ad hoc)

12.08.2021 ‐ Comunicazione ad hoc ai sensi dell'art. 53 del regolamento sulle quotazioni

Nel primo semestre 2021 la Banca Cler ha aumentato il risultato d’esercizio del 6,7% a 35,2 mio. di CHF, mantenendo il suo trend positivo. Questo risultato è stato reso possibile dalla crescita nelle operazioni d’investimento, dai minori costi di rifinanziamento, dall’elevata qualità dei prestiti alla clientela e dalla riduzione dei costi d’esercizio. Il nuovo orientamento del dipartimento Distribuzione, più focalizzato sulle esigenze dei clienti e su una consulenza a 360°, sta dando buoni frutti. L’utile semestrale ha rag-giunto quota 20,1 mio. di CHF (+0,9%).

Efficace strategia di crescita nelle operazioni d’investimento

Con un aumento di 0,7 mia. di CHF, è il volume dei depositi ad aver contribuito maggiormente alla crescita nelle operazioni d’investimento. La possibilità di beneficiare dei vantaggi di una gestione patrimoniale professionale già a partire da un capitale iniziale di 1 franco è tuttora molto richiesta. Il volume della Soluzione d’investimento della Banca Cler è così cresciuto di ulteriori 239,7 mio. di CHF (+22,6%) a oltre 1,3 mia. di CHF. Di questi, 528,9 mio. di CHF (circa il 40,7%) sono ascrivibili alla Soluzione d’investimento Sviluppo sostenibile, ma anche i classici mandati di gestione patrimoniale e di consulenza hanno registrato tassi di crescita soddisfacenti. Il proficuo posizionamento nel comparto degli investimenti ha determinato un aumento dei proventi da commissioni sulle attività di negoziazione titoli e d’investimento pari a 0,9 mio. di CHF (+4,2%) rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente.

 

Nei primi sei mesi dell’anno il patrimonio della clientela ha registrato un aumento complessivo di 1,3 mia. di CHF (+6,1%) raggiungendo i 21,9 mia. di CHF. Tale crescita è attribuibile anche all’afflusso del net new money (0,6 mia. di CHF).

 

Esperienza positiva per i clienti: una priorità che catalizza il nostro impegno

La Banca Cler continua a investire nel futuro e nell’esperienza dei clienti: il rinnovo della rete di succursali e l’attuazione del nuovo concetto di assistenza si concluderanno a fine 2021 con la modernizzazione dell'area clienti presso la sede principale di Basilea. A quel punto, il nuovo approccio di banca di consulenza moderna sarà implementato in tutte le succursali.

 

Al fine di garantire ai clienti la migliore consulenza possibile, investiamo continuamente nei canali di distribuzione e nella formazione dei collaboratori della banca. Oltre che sulle succursali, l’attenzione è puntata sulle soluzioni digitali e sulla video consulenza. Le funzioni di self-service vengono costantemente ampliate per consentire alla clientela di accedere a prodotti e servizi senza vincoli di tempo e luogo. Con Zak, il cui numero di utenti è salito di ulteriori 9 000 unità nell’arco di un anno, arrivando a quota 44 000, la Banca Cler mette a disposizione da diversi anni un’app di neo-banking per i servizi bancari quotidiani. L’onboarding può essere effettuato in qualsiasi momento.

 

Risultato degli interessi stabile grazie all’elevata qualità del portafoglio crediti e alla gestione attiva del rischio d’interesse

A causa del perdurare dei tassi bassi, della concorrenza agguerrita e della pressione sui margini nelle operazioni creditizie, nel primo semestre 2021 i proventi da interessi e sconti sono diminuiti di 4,9 mio. di CHF (–4,5%) scendendo a 104,0 mio. di CHF. Al contempo, il calo dei costi di rifinanziamento nonché la gestione attiva degli averi a vista depositati presso la BNS e degli interessi nell’ambito dei depositi hanno determinato una riduzione di 3,4 mio. di CHF (–17,9%) degli oneri per interessi, che sono così calati a 15,6 mio. di CHF. Nel complesso, il risultato da operazioni su interessi si attesta con 88,8 mio. di CHF a un livello leggermente inferiore rispetto a quello dell’anno precedente (–0,4%).

 

Da molti anni la Banca Cler concede crediti con un’ottica consapevole dei rischi, e questo approccio continua a rivelarsi vincente. Nel primo semestre 2021 non è quindi stato necessario procedere a ulteriori rettifiche di valore o accantonamenti per crediti compromessi.

 

Restrizioni e cambiamenti nelle esigenze dei clienti in seguito alla pandemia da coronavirus

Il persistere delle restrizioni dovute alla pandemia ha determinato una minore necessità di contanti e una diminuzione delle operazioni agli sportelli e ai Bancomat. La Banca Cler tiene conto di queste mutate esigenze e offre ai propri clienti molteplici soluzioni nell’ambito dei pagamenti senza contanti come il Mobile Payment o i pagamenti peer-to-peer tramite Zak.

 

Il risultato da operazioni in commissione e da prestazioni di servizio ha registrato complessivamente un andamento positivo, raggiungendo quota 26,5 mio. di CHF, con un aumento di 0,1 mio. Di CHF (+0,4%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Mentre i proventi da commissioni sulle altre prestazioni di servizio hanno evidenziato un calo attestandosi a 5,9 mio. di CHF (-13,8%), quelli su operazioni di negoziazione titoli e d’investimento sono saliti a 23,7 mio. di CHF (+4,2%).

 

Anche il risultato da attività di negoziazione, trainato dalle operazioni su divise e da quelle in banconote e monete estere, è cresciuto di 0,1 mio. di CHF (+3,2%) a 4,6 mio. di CHF rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

 

Costi d’esercizio ridotti grazie allo sfruttamento di sinergie in seno al gruppo BKB e a una maggiore efficienza

L’accorpamento e lo sfruttamento sistematici di competenze specialistiche all’interno del gruppo BKB continuano a dare buoni frutti anche nell’esercizio in corso. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, i costi d’esercizio sono diminuiti di 2,9 mio. di CHF (-3,4%) scendendo a 81,7 mio. di CHF. Ciò è dovuto alle strutture più snelle, allo sfruttamento degli effetti di economia di scala e a una politica di spesa mirata e attenta ai costi in seno al gruppo BKB. In particolare gli altri costi d’esercizio hanno registrato un calo di 2,4 mio. di CHF (-4,3%).

 

L’aumento del risultato d’esercizio permette di costituire riserve

Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, la Banca Cler è stata in grado di aumentare di 2,2 mio. di CHF (+6,7%) il risultato d’esercizio, portandolo a 35,2 mio. di CHF. Un incremento ragguardevole, che ha consentito di assegnare 12,7 mio. di CHF alle riserve per rischi bancari generali e quindi di rafforzare ulteriormente il finanziamento interno. L’utile semestrale risulta così pari a 20,1 mio. di CHF, una cifra leggermente superiore rispetto a quella registrata l’anno precedente (+0,9%).

 

«Siamo ulteriormente cresciuti nelle operazioni d’investimento e presentiamo un buon risultato per il primo semestre. La foca-lizzazione sull’esperienza positiva per i clienti e la rafforzata col-laborazione in seno al gruppo BKB ci consentiranno di continua-re a crescere.» 

Mariateresa Vacalli
CEO Banca Cler

 

Prospettive: per il 2021 si prevede un utile al livello dello scorso anno

Il contesto dei tassi bassi e della concorrenza in Svizzera rimane difficile. Pertanto, nelle operazioni su interessi la Banca Cler mette in conto proventi stabili o leggermente in calo. Con il rafforzamento delle operazioni d’investimento e il conseguente aumento delle entrate derivanti dalle operazioni in commissione e da prestazioni di servizio, si prevedono nel complesso proventi d’esercizio stabili o leggermente superiori rispetto all’anno precedente. Il potenziamento degli effetti sinergici e l’aumento dell’efficienza dovrebbero consentire di ridurre ulteriormente i costi d’esercizio. Per l’esercizio 2021 la Banca Cler prevede un utile stabile al livello dell’anno precedente.