Accesskeys

È ora di parlare di soldi.

Avete un piano d’emergenza per la vostra casa?

Non si pensa mai volentieri alle conseguenze finanziarie di un’eventuale invalidità. Eppure non saremmo più sereni se sapessimo che, qualsiasi cosa accada, i nostri cari potranno continuare a vivere nella loro casa?

Imbiancare, piantare salvia e rosmarino nell’orto, tagliare il prato... in una casa di proprietà ci sono sempre tanti lavori da fare. Spesso si tratta di occupazioni gradevoli, che possono diventare un vero e proprio hobby. Ma anche questi aspetti piacevoli ci ricordano come la casa in cui viviamo con la nostra famiglia sia un bene prezioso e implichi anche una responsabilità.

Purtroppo però la vita può riservare sorprese terribili, come una malattia o un incidente grave, che stravolge completamente ogni equilibrio, per chi ne viene colpito ma anche per i suoi cari. Se l’apporto economico della persona che percepisce il reddito più consistente viene meno, tutta la famiglia si ritrova improvvisamente a dover tirare la cinghia.

Alla luce di quanto detto, che attenzioni particolari deve avere chi possiede un’abitazione di proprietà? È importante premunirsi per tempo contro eventuali scherzi del destino, in modo che la famiglia, già provata da un evento dolorosissimo, non si veda anche costretta a rinunciare alla propria casa.

Malattia o infortunio?

Il rischio di diventare incapaci al guadagno – o addirittura di perdere la vita – in seguito a una malattia è notevolmente superiore rispetto al rischio di trovarsi nella medesima situazione a causa di un infortunio. In questo caso, l’assicurazione per l’invalidità e la cassa pensioni pagano una rendita calcolata in funzione del reddito e della situazione familiare, ma l’esperienza insegna che di solito l’importo di tale prestazione è insufficiente. La copertura assicurativa in caso di incapacità al lavoro del partner in seguito a malattia è spesso inadeguata alle reali esigenze, e se non si è stipulata un’assicurazione privata, l’intera famiglia si ritrova a vivere con un reddito di gran lunga inferiore. Le coperture garantite in caso di infortunio, invece, sono più generose.

Valutare la necessità di una copertura supplementare


La domanda chiave è: i costi legati alla casa di proprietà rimarrebbero sostenibili anche qualora accadesse una disgrazia in famiglia? Gli eventuali deficit di copertura in caso di invalidità o decesso possono essere ridotti o colmati del tutto stipulando un’assicurazione per perdita di guadagno o contro il rischio di decesso. In particolare se si sono prelevati gli averi previdenziali per finanziare l’acquisto dell’immobile, è utile verificare attentamente le prestazioni garantite dalle assicurazioni in essere. Ciò vale anche in vista del pensionamento: è bene prendere provvedimenti per tempo nell’ambito del 3° pilastro.

Ci pensiamo una volta e siamo a posto per sempre?


La cosa migliore è analizzare la propria situazione personale con l’aiuto di specialisti, per capire esattamente quali conseguenze avrebbe un’eventuale disgrazia e decidere se prendere provvedimenti ed eventualmente quali. Un suggerimento: ogni tanto conviene rifare il punto della situazione, soprattutto in caso di cambiamenti delle condizioni finanziarie o personali. È opportuno anche stabilire chi dovrà eventualmente disporre delle nostre sostanze nel caso di una nostra prematura scomparsa, e con quali modalità. Tutti questi accorgimenti hanno l’obiettivo ultimo di garantire ai nostri cari, pur nella difficoltà della situazione, il massimo della serenità possibile.
I nostri consulenti si tengono a tale proposito volentieri a sua disposizione.