Accesskeys

È ora di parlare di soldi.

Abitazione di proprietà e imposte: vale la pena prendere le giuste decisioni

Per la vostra abitazione di proprietà dovete pagare le imposte. Tuttavia, chi pianifica il tutto in modo astuto può risparmiare sulle imposte e beneficiare di vantaggi a lungo termine.

Il valore locativo quale reddito fittizio

Chi abita fra le proprie quattro mura deve indicare il valore locativo quale reddito nella dichiarazione d'imposta. Il valore locativo corrisponde all'incirca al 60-70% del canone d'affitto che sareste tenuti a pagare per il vostro oggetto. Esempio: in caso di aliquota fiscale marginale del 30%, un valore locativo pari a 15 000 CHF comporta un aumento delle imposte pari a 4500 CHF circa. Ma al contempo una casa di proprietà può permettere anche di risparmiare sulle imposte.

Scegliete ammortamenti e modello ipotecario in modo lungimirante

Gli interessi ipotecari possono essere dedotti dal reddito imponibile: tassi d'interesse più alti portano quindi a maggiori risparmi a livello fiscale. Per questo motivo è opportuno ponderare se beneficiare dei tassi attualmente bassi oppure se proteggervi da tassi in aumento, che però a lungo termine garantiscono sicurezza al vostro budget.
Optando per il giusto ammortamento, potete risparmiare sulle imposte: se ogni anno effettuate rimborsi diretti, diminuisce il debito ipotecario e quindi anche l'onere degli interessi. Tuttavia ciò significa anche che potete dedurre sempre meno interessi debitori dal reddito imponibile, comportando un onere fiscale maggiore. La forma più vantaggiosa è l'ammortamento «indiretto» dell'ipoteca. A tale proposito effettuate versamenti su un conto di previdenza del pilastro 3a, deducibili dal reddito imponibile. Durante l'intera durata, gli interessi debitori rimangono invariati beneficiando così di una costante detrazione fiscale. Potete rimborsare il debito ipotecario in un secondo momento, parzialmente o in toto.

Fate valere manutenzione e costi accessori

Dal reddito imponibile potete detrarre tutti i costi finalizzati a conservare il valore dalla vostra abitazione di proprietà, ma non quelli che ne aumentano il valore (la distinzione fra questi due concetti non è sempre del tutto chiara). Dalle imposte si possono scalare anche gli investimenti destinati al risparmio energetico o alla protezione dell'ambiente e, in singoli cantoni, lo stesso si applica ai canoni del diritto di superficie e alle spese sostenute per l'amministrazione da parte di terzi.
A seconda del loro ammontare, potete dedurre le spese effettive o quelle complessive. Di regola vale la pena distribuire i lavori su due anni per spezzare la progressione fiscale. Se però le spese di ristrutturazione sono inferiori a quelle complessive, può rivelarsi sensato pianificare i lavori di trasformazione con ulteriori investimenti in un altro anno fiscale.

Nuova ordinanza sui costi di immobili in vigore dal 1° gennaio 2020

Attenzione: la nuova ordinanza prevede ottimizzazioni a livello fiscale! D'ora in poi anche le spese di demolizione in vista della costruzione di un immobile di sostituzione rientrano nella manutenzione (e sono quindi deducibili dalle imposte). Inoltre, gli investimenti destinati al risparmio energetico e alla protezione dell'ambiente potranno essere dedotti nei due periodi fiscali successivi – purché non sia stato possibile prenderli interamente in considerazione a livello fiscale nell'anno in cui sono stati sostenuti. Queste spese possono quindi essere suddivise in tre periodi fiscali: un aspetto particolarmente interessante, se i costi di manutenzione superano il reddito annuale. Altrimenti sarebbero «perse» dal punto di vista fiscale.

Ridurre l'imposta sulla sostanza attraverso il debito ipotecario

La vostra abitazione di proprietà conta come sostanza. È determinante il valore fiscale, calcolato diversamente a seconda del cantone, e che spesso è nettamente inferiore al prezzo di mercato. Dal valore fiscale potete dedurre il debito ipotecario. Siccome avete investito anche fondi propri, l'imposta sulla sostanza sarà più bassa.

La consulenza professionale ripaga

Prima di acquistare un'abitazione di proprietà occorre prestare attenzione a diversi aspetti. Gli acquirenti commettono spesso l'errore di considerare l'interesse ipotecario in modo isolato e ritenerlo l'unico elemento importante. Molte volte si ignorano l'andamento dei tassi e i rischi come invalidità, decesso o perdita del lavoro. Per questo motivo vale la pena avvalersi di una consulenza professionale, che prenda in considerazione tutti i fattori e che sia fatta su misura per le vostre esigenze e la vostra situazione di vita.

Siamo lieti di rispondere alle vostre domande relative a imposte e abitazione di proprietà.

Richiedere una consulenza